top of page
Screenshot 2023-07-31 at 21.27.13.png

L'OMS sta pianificando un colpo di stato
 

Dobbiamo passare all’ azione!

L'OMS sta attualmente tentando una presa di potere. L'OMS si sta muovendo per diventare il governo globale per le emergenze sanitarie.

Nel silenzio dei media mainstream, la controinformazione riempie il vuoto offrendo troppo spesso informazioni confuse e/o inesatte.

Come sperare di creare azione politica efficace senza informazioni chiare ed accurate.

Agite ORA

Proveremo a far chiarezza:

Le riunioni e discussioni sulle proposte di Emendamento del Regolamento Internazionale della Salute dell'OMS (RIS, 2005) continuano ad essere per lo piu’ ignorate,  mentre tutta l'attenzione sembra  dedicata al “Trattato Pandemico” – il WHO CA+, cioe’ Convenzione, Accordo e Altro Strumento Internazionale dell’ OMS sulla Prevenzione, la Preparazione e la Risposta alle Pandemie.

Il risultato e’ che in molti confondono le due proposte come se fossero la stessa cosa, ma NON lo sono. In piu’, da un certo punto di vista, gli Emendamenti al RIS (2005) sono piu’ preoccupanti in quanto rappresentano una modifica ad un regolamento dell’ OMS gia’ esistente e  NON richiedono il voto parlamentare, mentre il “Trattato”, in quanto accordo totalmente nuovo, potra’ entrare in vigore solo dopo essere passato al vaglio dei parlamenti (almeno nei paesi in cui e’ imposto dalla legge).

Il WHO CA+:

ll “Trattato Pandemico” (WHO CA+) NON è un trattato, ma e’ una Convenzione Quadro (Framework Convention). L’ obiettivo principale di questo tipo di strumento e’ quello di creare un nuovo apparato burocratico (Conferenza delle Parti o COP) che avra’ carta bianca nel generare FUTURI protocolli sanitari in material emergenziale.

Teniamo presente che i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell ‘ONU sul Cambiamento Climatico sono stati prodotti da questo tipo di apparato burocratico (non eletto e totalmente privo di responsabilita’politica), chiamato anch’esso COP.

Il “Trattato” o meglio Convenzione WHO CA+ dell’OMS ha subito diverse revisioni e ad ognuna e’ stato dato man mano un nuovo nome: 

  • "Rough Draft" Luglio 2022

  • "Conceptual Zero Draft" Novembre 2022

  • "Zero Draft" Febbraio 2023

  • "Bureaux text" Giugno 2023

Le bozze di revisione del WHO CA+ sono tutte state pubblicate e messe a disposizione del pubblico, ma le discussioni al tavolo dei negoziati non sono mai state finora rese pubbliche e rimangono a tutto’ oggi coperte da totale segretezza.

 

La scadenza per il WHO CA+ e’ il 27maggio-1giugno 2024. La bozza finale sara’ presentata e firmata alla 77ima Assemblea Generale dell’ OMS. Se adottato secondo l’ Articolo 19 della Costituzione OMS, l’accordo finale richiedera’ la ratifica dei due-terzi degli Stati membri. Se ratificato, diventera’ legalmente vincolante secondo il diritto internazionale.

 

Le discussioni  dell' Intergovernamental Negotiating Body (INB) (la commissione di lavoro dedicata al WHO CA+) si svolgono ad intervalli regolari (le prossime a novembre 2023) e in parallelo (ma separate) alle riunioni del Gruppo di Lavoro al RIS (IHRWG) per gli emendamenti al RIS (2005) dell’ OMS (Regolamento Internazionale della Salute, 2005)

- qui il link al calendario pubblicato dall’OMS.

Il RIS regola il modo in cui funziona l'OMS. Al momento l’ultima versione di questa raccolta è il RIS (2005). Due importanti modifiche sono state apportate  a maggio 2022 secondo le quali emendamenti future: 

  1. Gli Stati membri avranno solo 10 mesi dalla notifica per respingerli (attualmente ne hanno ancora 18)

  2. Futuri emendamenti entreranno in vigore 12 mesi dalla notifica agli Stati (anziché gli attuali 24 mesi)

Questi due emendamenti entreranno in vigore il 1 dicembre 2023 (teoricamente gli Stati hanno ancora tempo fino al 30 novembre 2023 per respingerli).

Si noti: gli Stati membri hanno fino al 1 dicembre 2023 per rigettare questi 2 emendamenti adottati dall ‘assemblea Generale a Maggio 2022 (e teoricamente gli Stati hanno ancora tempo di inviare una lettera ufficiale e respingerli).

L'OMS sta attualmente discutendo 307 nuove proposte di emendamento al RIS (2005) che, se adottate, cambieranno radicalmente il modo di funzionamento dell' OMS.

  1. Tutte le future decisioni dell'OMS durante emergenze sanitarie saranno giuridicamente vincolanti e non più semplici raccomandazioni agli Stati membri.

  2. L' OMS avrà l'autorità di limitare le libertà personali dei cittadini.

  3. L' OMS avrà l'autorità di imporre il controllo dei dati digitali riservati alla popolazione mondiale.

  4. L' OMS sarà in grado di imporre identificatori biologici a tutti i viaggiatori.

  5. L'OMS otterrà il totale controllo della catena di approvvigionamento e rete logistica in emergenze di salute mondiale.

  6. L' OMS chiede un nuovo strumento finanziario, cioe’ un Fondo – "un meccanismo finanziario internazionale" per pianificare, preparare e gestire le nuove infrastrutture dedicate alle future emergenze di salute pubblica (Public Health Emergencies of International Concern – o PHEIC).

A questo proposito notare che:

  • Questo nuovo  "strumento finanziario" distribuirà risorse secondo il principio d’'equità (chi sara’ a decidere’?) – Art. 44, p.23.

  • È "istituito per fornire le risorse finanziarie su base sovvenzionata o agevolata ai paesi in via di sviluppo..." (trasferimento di ricchezza o debito? o entrambi?) -Art. 44A, pag. 25.

  • "L' OMS potenziera’ le sue capacità di:  “…combattere la contro- e la dis-informazione..” (cioe’ ricevera’ sostegno finanziario alla censura) - Allegato 1 (Nuovo 7) p. 36.

  • E cosa ancor piu’ importante, chi gestirà questo "Fondo"? Continua a leggere per scoprirlo.

 

La scadenza per gli emendamenti al RIS (2005):

L'Assemblea Generale dell'OMS si riunirà ufficialmente per vagliare le 307 proposte di emendamento il 27 maggio - 1 giugno 2024 (e non a novembre 2023, some invece spesso affermato).

Gli Stati avranno fino a marzo 2025 per respingere questo pacchetto di emendamenti.

Dopodiche’ gli emendamenti diventeranno vincolanti 12 mesi dopo la notifica ai singoli Stati (e il tutto senza necessita’ di vaglio parlamentare).

Entrambi - sia i 307 emendamenti al RIS che il “Trattato” WHO CA+ - saranno adottati all’ Assemblea Generale a maggio del 2024 da delegati sconosciuti, non eletti e privi di responsabilita’ politica.  

Ci auguriamo l’informazione di cui sopra abbia contribuito a farvi comprendere la serieta’ della posta in gioco e che I tempi, benche’ stretti, non sono cosi ristretti come sostenuto da molti. Questo dovrebbe motivarci ad una campagna d’azione rivolta ai parlamentari, ai ministri, ai sindaci, ecc al fine di aumentare la loro consapevolezza della seria minaccia rappresentata dal sopra-descritto piano dell’ OMS.

A tal fine abbiamo collaborato con l'attivista ed esperto sull'argomento, l'americano James Roguski (vedi link) e con il suo aiuto abbiamo preparato una lettera gia’ pronta da inviare ai parlamentari e/o ai ministri – clicca qui. Per sostenervi in questa urgente campagna abbiamo anche caricato un elenco aggiornato dai loro indirizzi mail – clicca qui.

 Invitiamo tutti a prendere seriamente la questione perche’ anche l’Assemblea Generale dell’  ONU (da non confondere con l’ Assemblea Generale dell’ OMS) si sta muovendo per facilitare questo processo e se ne anticipa l’ adozione di una Dichiarazione Politica sulla Prevenzione, la Preparazione e la Risposta alle Pandemie all’ Assemblea Generale(ONU)  del 20 settembre 2023 – cio’ era stato annunciato dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite gia’ un anno fa, il 2 settembre 2022 in quasi completo silenzio dei media (tutti). Questo è probabilmente ciò che piu’ di tutto sta contribuendo a demoralizzare e paralizzare l'azione politica - se le notizie vengono rilasciate in ritardo e con scadenze imprecise c'è una sensazione di impotenza (è troppo tardi, fatto compiuto, ecc.) che gioca a favore dell' OMS e dell’ ONU.

 

Vorremmo anche sottolineare che i media tendono a trascurare il fatto forse piu’ importante, cioe’ lo sforzo concertato dell’ ONU d ell’ OMS nel procurarsi ingenti fondi e il controllo di “investimenti finanziari” in future emergenze sanitarie di carattere internazionale.  

Sotto mostriamo un estratto dal “Zero Draft” di questa Dichiarazione Politica delle Nazioni Unite sulla Prevenzione, Preparazione e Risposta alle Pandemie:

"Ricordiamo che il finanziamento di un'efficace preparazione alle emergenze sanitarie nazionali, regionali e globali richiederà circa 30 miliardi di dollari all' anno oltre agli attuali livelli di assistenza allo sviluppo”.

PP29 (pagina 5)

Alla vigilia dell’Assemblea Generale dell ‘ONU del 18-20 settembre 2023, in una lettera al Presidente dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (datata 17 settembre 2023), 11 Stati membri - Russia, Bielorussia, Bolivia, Cuba, Corea del Nord, Eritrea, Iran, Nicaragua, Siria, Venezuela e Zimbabwe – hanno espresso rimostranze procedurali e politiche contro le Dichiarazioni Politiche delle Nazioni Unite, ivi compresa l’annunciata Dichiarazione Politica sulla Prevenzione, Preparazione e Risposta alle Pandemie. In apparenza, i suddetti paesi sembrerebbero opporsi alle citate dichiarazioni ONU, ma se ignoriamo la retorica e la querimonia atta solo a  ricordarci che i paesi "in via di sviluppo" sono in qualche modo maltrattati e / o ignorati, nella sostanza cio’ di cui si lamentano e’ la mancanza di chiarezza riguardo alla loro quota di investimenti sia nelle agende sullo sviluppo "sostenibile" che in quelle legate alla salute e (mentre spingono l'agenda green sia in patria che nei consessi internazionali) chiedono di non essere "puniti" per il loro ritardo nei tempi. È importante sottolineare che questi 11 paesi sono alleati tradizionali della Russia e la natura equivoca della loro strategia e’ palese sia nella loro scelta del linguaggio, vago e velato, che nella conclusione alla lettera dove sembrano invece dare per scontata  l'adozione delle Dichiarazioni ONU quando affermano:  

 

"Quindi, in una fase successive, ci aspettiamo che abbia luogo un processo abbia in cui l'Assemblea Generale prenderà formalmente in considerazione l'adozione del progetto di Dichiarazione Politica, ai sensi del Capitolo XII del Regolamento Interno dell'Assemblea Generale”. 

Vi ringraziamo per essere stati con noi.

Clicca qui per il testo pubblicato delle proposte di emendamento dei RSI dell'OMS (inglese).

Clicca qui per la versione italiano del testo pubblicato delle proposte di emendamento dell'OMS IHRs 307.

Clicca qui per il "Bureaux Text" (ultima versione del WHO CA+.

Clicca qui per la "Zero Draft" della Dichiarazione politica delle Nazioni Unite sulla prevenzione, la preparazione e la riposta alle pandemie.

Clicca qui per 100 Ragioni per fermare la corsa al potere dell'OMS

bottom of page